RPL

L’onda perfetta

In Letture, Recensioni on gennaio 12, 2009 at 10:30 pm

onda-perfetta

È come se inconsciamente, involontariamente, ognuno di noi scegliesse di avere un ruolo in questa beffarda vita. Ho creduto che il mio fosse essere un leader finanziario della Grande Mela e invece…un incontro ti inquieta, ti destabilizza, ti disorienta, per poi metterti di fronte all’orizzonte terso della spiaggia dei sogni… è li, nel respiro di uno spazio strerminato, nel silenzio assordante, che dai energia ai moti dell’anima, ai ricordi del cuore, ai sogni d’infanzia… i passi si succedono leggeri come l’impronta effimera sul bagnasciuga, le tensioni si dissolvono, le rughe svaniscono e l’iride rivive. Né tempo né spazio, solo l’onda perfetta, la felicità tanto impercettibile quanto assoluta. È li che amavo perdermi, rifugiarmi, sorseggiare porto e leggere versi alla fiamma di un lumino, è lì, nel topos della salvezza, che ho avvertito in me il compito di dover condurre il mio amico John Williams, brillante manager quarantenne, all’apice della carriera, con un’adorabile famiglia, una casa sull’oceano… eppure…

Mesi senza giorni, giorni senza ore …dov’è l’incantesimo? In una conchiglia che svanisce… come l’amico che ha assolto alla sua missione.

Ognuno di voi per volontà o per destino è stato o sarà Simon per qualcuno.

Un romanzo profondo e semplice, specchio della filosofia di vita dell’ autore, fluido e intimamente vorticoso come le onde che il surfista Sergio Barbaren ricerca nel mare della vita.

Rossella Gendarmi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...