RPL

Wall-E

In Cinema on luglio 7, 2009 at 8:05 pm

walle3

Un film cartone, premiato con l’oscar 2009 quale miglior film d’animazione, assolutamente geniale, perché con tenerezza e semplicità riesce a stimolare una coscienza ambientale dai più piccini ai più anziani, dando come forte messaggio la responsabilità che abbiamo tutti nei confronti della sostenibilità del nostro pianeta del quale siamo ospiti e non padroni!

2105. Titolo di prima pagina su un quotidiano statunitense: “LA TERRA INVASA DAI RIFIUTI”.

Il film inizia con uno scenario sconcertante: montagne di immondizia, fabbriche abbandonate, pale eoliche sommerse fino all’apice dalla spazzatura, terra bruciata, cielo grigio, nessun albero, nessuna forma di vita e solo i WALL-E (sollevatori terrestri di carichi di rifiuti), robot con la mansione di comprimere e ammassare rifiuti e assemblarli in quelli che sono i mattoni  dei moderni edifici!

E gli umani? Dove sono andati a finire?

Dopo aver disboscato per far spazio a mega strutture, grattacieli, centri commerciali, industrie, dopo aver ipersfruttato tutte le risorse fino ad esaurirle, sono andati in crociera nello spazio per 5 anni sulla Axiom, un’astronave a 5 stelle dotata di tutti i confort, nel frattempo che i robot ripulissero il pianeta.

2110. Qualcosa è andato storto: i WALL-E non sono riusciti nell’opera di smaltimento. L’Axion non può far rientro sulla Terra. I robot vengono tutti disattivati tranne uno: il nostro protagonista.

Eppure, wall-e, in quella solitudine di oggetti acquisisce la sua umanità: nell’ordinare la Terra istintivamente differenzia, riconosce, apprezza e custodisce nella sua casa degli oggetti che percepisce come particolari…giocandoci scopre l’universo umano: un semplice accendino, una lampadina, una forchetta, una vecchia vhs del film “Hello Dolly” da lui tanto amato che vede e rivede ballando per imitazione!!!

Il regista Andrew Stanton torna a raccontare un’odissea d’amore: nel 2805 la quiete quotidiana è turbata dall’arrivo di una nuova amica Eve , sonda mandata dalla Axiom per rilevare un’eventuale presenza di forme di vita sulla Terra. Da qui inizia un’amicizia speciale fatta di approcci impacciati, di pochi dialoghi, ma di infinita comprensione e gesti romantici totalmente disarmanti, come se Wall-e volesse conquistare la sua amata mostrandole orgoglioso tutte le sue collezioni di rifiuti/oggetti particolari… quando d’improvviso le pone d’avanti il rifiuto più speciale: il germoglio di una pianta in uno scarpone!!!

La missione riservata della spedizione di Eve sul pianeta terra è compiuta. Il robot ingloba nel suo cuore la forma di vita e un satellite lo riporta  sulla Axiom.

La seconda parte del film è ambientata sulla navicella degli umani che, nel frattempo, dopo 700 anni sono diventati un ammasso di obesi standardizzati: l’evoluzione dell’eccessivo benessere e di uno stile di vita sedentario li ha portati a non esser più in grado nemmeno di deambulare, o semplicemente di voltare il capo per interfacciare tra loro attraverso degli schermi.

Il comandante della navicella è entusiasta perché capisce che quella piccola pianta è la prova vivente del ritorno alla sostenibilità sulla Terra: finalmente gli uomini potranno smettere di sopravvivere e ritornare a Vivere!!!

..perchè vivere , è camminare, è respirare ossigeno alla luce del sole, è lavorare la terra, è ripopolarla di verde.

Pochi dialoghi, inesistenti effetti speciali, assenza di rumori di fondo… la forza di questo film è nell’immagine che scuote e fa riflettere sugli stili sbagliati che abbiamo e su ciò che possiamo fare per bloccare la tendenza dei rifiuti ad aumentare e permettere ai nostri figli di godere della stessa biodiversità animale e vegetale di cui godiamo noi!

Siamo ospiti e non padroni di questo meraviglioso pianeta, e dobbiamo imparare a convivere in equilibrio e armonia con le altre forme di vita altrimenti i veri animali saremo soltanto noi!

Rossella Gendarmi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...