RPL

Strage

In Poesia on dicembre 12, 2009 at 4:06 pm

Uno squarcio
nel pavimento
inghiotte
l’Italia

Uno squarcio
nel pavimento
ruba vite
tra documenti sparsi
fogli contabili
e foto in bianco e nero
come le immagini
in televisione

nessun passo
verso casa
che non sia di dolore

il peso della partenza
forzata e violenta
lo porta chi resta
un’eredità di occhi spenti
e mani fredde

nodo in gola e rabbia

l’esistenza che cambia
per mano di chi non conosci

nessun padre, fratello, amico
ritornerà indietro
in questo pomeriggio di dicembre

la chiamano strage.

Gilda Camero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...