RPL

In nome della Madre

In Letture on gennaio 10, 2013 at 6:17 pm

in_nome_della_madre

Erri De Luca, in questo libricino che si beve tutto d’un sorso con quel piacere sottile che spesso regala la passione per la lettura, racconta la storia di Miriàm (Maria), del suo sposo Iosef (Giuseppe) e della singolare gravidanza che li avrebbe resi genitori preservando la di lei verginità e lasciando a lui una costernata rassegnazione. Di originale, quindi, nella vicenda narrata c’è ben poco eppure, sebbene la storia del concepimento del bambin Gesù sia nota a tutti da oltre due millenni, il lavoro di De Luca non è affatto scontato, almeno per due motivi: il primo è che la narrazione viene sviluppata in prima persona da Maria, cosa che non accade nei vangeli canonici, scritti sempre in terza persona; il secondo è che l’autore, un uomo, racconta ciò che solo una donna è in grado di conoscere: le gioie e le ansie di una gravidanza.

Esperimento ambizioso dunque che merita molta attenzione, se non altro per l’intuizione, e la capacità, di variare in più punti i tempi della narrazione, ad esempio, dilatando e dando maggior luce al tempo trascorso tra la nascita di Gesù e il rientro in stalla di Giuseppe (la tradizione vietava agli uomini di assistere al parto), tempo in cui quel bimbo così speciale destinato a cambiare il mondo era solo della sua mamma. E di nessun altro.

Di chi è questo figlio perfetto,
chiederanno frugandolo in viso,
di chi è questo seme sospetto,
la paternità del tuo sorriso?
 
È solamente mio, è solamente mio,
di nessun’altra carne, è solamente mio.
È solamente mio, è solamente mio,
finché dura la notte è solamente mio.”
 

Giorgio Castriota

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...